Cerca
Close this search box.

Oltre il muro: Fare comunità con le arti e il teatro

img-1

“Non è importante tanto il fatto che in futuro ci siano o meno manicomi e cliniche chiuse, è importante che noi adesso abbiamo provato che si può fare diversamente; ora sappiamo che c’è un altro modo di affrontare la questione, anche senza la costrizione.”

“Non mi interessa la malattia ma il malato”

                                                                                                                      Franco Basaglia

Spettacolo teatrale “Oltre il muro” in programma nella Chiesa dell’ex manicomio di Maggiano come percorso di Teatro Civile per i 40 anni della Legge Basaglia.

Regia di Miriam Iacopi. Consulenza scientifica dott. Enrico Marchi, costumi Francesca Pacini.

Con gli attori della Associazione Teatrale Guarnieri di Lucca, laboratorio Teatro e non solo.

Il percorso è un vero e proprio viaggio sul filo della memoria: vuoti, silenzi, assenze e cose invisibili; voci di storie, di uomini e donne. Un fiume in piena di dati, ricordi, aneddoti, curiosità, ed ancora atrocità, poi rinascita e speranza.

“C’era una volta… il manicomio”, diremo insieme; il cammino sarà un pugno allo stomaco, un percorso vero e sincero di teatro civile che, attraverso corpo e parole, ha la finalità di accompagnare il gruppo e lo spettatore nel mondo della “diversità”.

I manicomi si son chiusi e la pazzia è passata alla società; non manca, infine, in una visione poetica e profetica, qualche cenno al domani che potrebbe (dovrebbe?) essere. La Legge Basaglia, che quest’anno compie 40 anni, rappresenta uno dei punti più alti della storia della nostra democrazia. È stata una delle grandi conquiste di carattere sociale, umano e civile del nostro Paese. Dobbiamo conoscerla, difenderla, perché bisogna sempre riaffermare con forza che le lancette della storia non si possono e non si devono riportare indietro.

img-2

Il Laboratorio “Teatro e Non Solo”, guidato da Miriam Iacopi, animatore, educatore ed operatore teatrale per formazione e curriculum, affronta da sempre temi sociali e civili; è inserito come gruppo pilota toscano nel R.A.R.E. (Rassegne in Rete di Teatro Educazione Nazionali) finalizzate a scambi di esperienze formative riconosciute dal M.I.U.R. Nel corso degli anni ha ottenuto importanti riconoscimenti, partecipando a festival in varie Regioni italiane. Collabora da sempre con AGITA, associazione nazionale costituitasi con l’obiettivo di promuovere la cultura teatrale-artistica nella Scuola e nel Sociale.

“I 40 anni della Legge Basaglia sono stati stimolo per riprendere un tema a noi caro e già affrontato nel 2008 in collaborazione con il Dott. Enrico Marchi, allora Primario della Psichiatria dell’ospedale di Luccadice Miriam Iacopilo spettacolo, che vide la partecipazione anche degli ospiti del Centro di Salute Mentale di Lucca, fu presentato al Teatro del Giglio, suscitando grande emozione e grande consenso della comunità cittadina. Ci sembra doveroso prima di uscire da Lucca coinvolgere la Fondazione Tobino e presentare proprio questo nuovo progetto “Oltre il muro” nei luoghi della memoria del dott. Mario Tobino.”

La figura di Tobino infatti, grande medico e grande intellettuale, tra i figli più insigni della città di Lucca, diresse il manicomio di Maggiano in anni cruciali per la cura della follia, quando la pazzia era ancora considerata un dramma ineluttabile da contenere più che una malattia da curare, con fermezza ma anche con pazienza e dedizione. Tobino incarnò alla perfezione quella fase della storia della terapia psichiatrica, sapendo anticipare certe tendenze senza abbandonare la tradizione clinica di cui fu insuperabile interprete.

Condividi

Continua a leggere