Cerca
Close this search box.

Convegno “Nuove traiettorie in psicopatologia” a Lucca

img-1

Sala esaurita per il convegno “Nuove traiettorie in Psicopatologia” organizzato da Fondazione Mario TobinoOrdine dei Medici di LuccaClinica psichiatrica Università di PisaASL Nordovest zona Lucca in collaborazione con Società Medico Chirurgica Lucchese, Mente in Rete – Roma, Associazione Lucchese Arte e Psicologia, Associazione Archimede Lucca, Cooperativa La Salute – Lucca al Complesso S.Micheletto di Lucca.

In un mondo costantemente in cambiamento anche la Clinica Psichiatrica e la prassi operativa dei servizi di Salute Mentale sono in continua evoluzione, sia sul piano della ricerca che su quello dell’adozione di nuovi metodi diagnostici e terapeutico-riabilitativi.

Un numero sempre maggiore di studi sta sottolineando l’importanza dei fattori neuro evolutivi come comune elemento predisponente per lo sviluppo di disturbi psichici differenti, che potrebbero essere rivalutati come espressività diverse di un medesimo substrato di neuroatipia cerebrale: il fenotipo varierebbe a seconda della gravità dell’alterazione genetica e della modulazione operata dai fattori ambientali. 

Saranno presi in considerazione gli elementi nucleari soggiacenti a diversi disturbi psichici, in una prospettiva transnosografica, che permetta un più accurato inquadramento e una migliore comprensione della psicopatologia secondo i recenti studi scientifici, al di là delle rigidità dell’approccio categoriale e dell’artificio della comorbilità. 

Infatti, alla luce di un approccio dimensionale ai disturbi mentali, proposto dalla Clinica Psichiatrica come complementare e non alternativo al sistema nosografico categoriale, il convegno intende delineare, traiettorie psicopatologiche a partire da una vulnerabilità di matrice autistica e con l’intermediazione del trauma: nuove e difficili sfide cliniche ed umane che gli operatori del settore sostengono, oggi più che mai nell’emergenza pandemica, in una nuova complessità psicopatologica che si presenta sia in ambito universitario che in quello ospedaliero e territoriale per adulti e minori del Servizio sanitario nazionale. 

Sono intervenuti importanti docenti universitari: Liliana Dell’Osso – Lettura magistrale Dall’universo dell’autismo allo spettro della catatonia, Gabriele Sani – Esordi tipici e atipici nel disturbo bipolare, Maurizio Pompili – Il suicidio e il ruolo dei mass media: tra linee guida e bisogni culturali (WEB), Claudia Carmassi – Il lutto nell’era della pandemia alla luce del DSM-5 TR, Barbara Carpita – Anoressia, ortoressia ed altri fenotipi femminili di spettro autistico, Focus introduttivo Riccardo Roni – La concezione dello spazio e del tempo nell’era della pandemia, Tavola Rotonda sul tema Lo stato dell’arte dei servizi dopo 2 anni di emergenza Covid – Beatrice Milianti Pietro Scarpellini Fabrizio Lazzerini Guido Ambrogini. Conclusione con cineforum Il vissuto traumatico nella narrazione cinematografica con Enrico Marchi, Adalgisa Soriani, Liliana Dell’ Osso, Marco Vanelli.

Presidente del convegno Liliana Dell’osso, la moderazione del convegno è stata curata da Adalgisa Soriani e Enrico Marchi. La giornata di studi ha accreditato n.7 crediti formativi per le professioni sanitarie abilitate (tra cui Psicologo, Infermiere, Educatore Professionale, Tecnici della riabilitazione Psichiatrica e Medico Chirurgo specializzato in Psichiatria, Neuropsichiatria Infantile, Medicina Generale).

Condividi

Continua a leggere