Cerca
Close this search box.

Teatro Inbìliko in L’ultimo Zazou, il 27 gennaio in occasione della Giornata della Memoria

img-1

Sabato 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, la Fondazione Mario Tobino organizza nell’ex manicomio di Maggiano alle ore 11 lo spettacolo di Teatro InbìlikoL’ultimo Zazou” con replica alle ore 15.

Prenotazione obbligatoria scrivendo a teatroinbiliko@hotmail.it. Durata un’ora circa, spettacolo itinerante adatto a un pubblico adulto (non sono previste sedute).

Con il Progetto Memoria di quest’anno – spiega Teatro Inbìliko – vogliamo rendere omaggio alla tragedia dei ‘triangoli rosa’, i deportati omosessuali, vittime innocenti della società e dello sterminio, condannati due volte, e ancora oggi non adeguatamente onorati. E lo facciamo attraverso la ricostruzione della storia vera di Pierre Seel che lui stesso ci ha raccontato in una autobiografia, diventata anche il manifesto di una presa di coscienza e di una lotta attiva contro la discriminazione. Una lotta che ha senso continuare a combattere nel nostro tempo in cui una reale parità di dignità e di diritti non è ancora, una garanzia per tutti.”

Con Simone Cassandra, Andrea Giovarruscio, Riccardo Massagli e con Mohared Barone, Valeria Fenudi, Chiara Funari, Martina Gori, Alice Lenzi ed Elisa Mennichelli. Drammaturgia e montaggio, Stefano Gazzarrini, luci Federico Ricci e aiuto luci Gianni Gneri.

TeatroInBìLiKo, coordinato da Stefano Gazzarrini, nasce nel settembre del 1992 a Cascina (Pisa); ha sede temporanea presso il Teatro di via Verdi a Vicopisano. Oltre alla produzione di spettacoli, cura, come Associazione InBìLiKo, attività di animazione, aggiornamento, formazione, organizzando seminari e laboratori, in stretta collaborazione con le varie istituzioni del territorio (scuola, museo, enti pubblici). Per un ventennio ha diretto le attività di vari laboratori teatrali studenteschi, allestendo molti spettacoli. Per un periodo ha partecipato alle attività di formazione della Città del Teatro di Cascina (con la direzione artistica di Donatella Diamanti).

Condividi

Continua a leggere